Esserci con soluzioni nelle difficoltà senza giudicare

“Esserci con soluzioni nelle difficoltà senza giudicare. Sono queste le parole che userei per spiegare a una persona la mia esperienza a Porta Aperta”.

di Laura Solieri

Preciso e potente il messaggio di Giulia Famiglietti, 29 anni, giovane che abbiamo avuto il piacere di conoscere e apprezzare nel suo servizio di volontariato qui in associazione.

“Ho fatto volontariato presso Porta Aperta diversi anni fa, mentre frequentavo ragioneria all’Istituto Sacro Cuore di Modena e questa esperienza (di cui sarò orgogliosa a vita) era prevista nel programma scolastico. Successivamente ho continuato per un altro periodo e di queste mie prime esperienze nel mondo dell’associazionismo e del volontariato sono entusiasta!”.

Oggi Giulia è una futura praticante avvocato, non vive più in città ma continua a seguire Porta Aperta da lontano, attraverso i nostri canali social: “Sono emiliana, laziale, campana, adottata in Lombardia. Non vivo in un posto solo e ci tengo a dirlo, proprio perché amo accogliere e arricchire me stessa di diversità per ampliare i miei orizzonti: è una cosa a cui tengo molto e questa foto che mi ritrae in treno è quella che meglio mi rappresenta!

Per me accogliere significa condividere tutto ciò che arricchisce l’interiore di chi accoglie e di chi è accolto”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

E resta aggiornato sulle attività di Porta Aperta


ga('send', 'pageview');