Casa di Abramo: sotto un tetto più grande

Casa di Abramo una sfida per Porta Aperta, una nuova struttura di accoglienza per la città

Il 23 dicembre 2017, alla presenza dell’Arcivescovo Mons. CastelluccI, del Sindaco di Modena G.C. Muzzarelli e del Vice-prefetto dott. Scognamiglio è stata presentata alla città la ‘Casa di Abramo‘.

Il nuovo centro è un progetto aperto. Un modo innovativo di interpretare il lavoro sociale, con il coinvolgimento degli ospiti in un rapporto di reciprocità; dei residenti, delle attività commerciali ed artigianali, della parrocchia e delle associazioni della zona; dei principali stakeholders e della rete di Porta Aperta.

Il nome ‘Casa di Abramo’ è stato scelto nell’intento di proporre un messaggio culturale: nella comune origine delle fedi monoteiste, promuovere la convivialità delle differenze, basata sulla pace e il reciproco riconoscimento. Il capostipite richiama la mobilità delle genti, il diritto ad arrivare, sostare e ripartire; evoca la provvisorietà e l’incertezza del cammino.

La casa inizialmente ospiterà persone in attesa del riconoscimento della protezione internazionale e in futuro anche persone che escono da percorsi di grave esclusione sociale.

Aiutaci a sostenere Casa di Abramo

DONA CON BONIFICO

Sul conto corrente:
IT33U0707212901023000038954
Aemil Banca Via Emilia Ovest 115 – Modena

DONA VIA PAYPAL




Vuoi più informazioni? Contattaci!
GIORGIO BONINI – Tel. 3457014504 – mail giorgio.bonini@portaapertamodena.it

SHARING IS CARING

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

E resta aggiornato sulle attività di Porta Aperta


ga('send', 'pageview');