MARINA

STORIE

Marina

La storia della nostra volontaria Marina Benatti, raccontata qualche tempo fa sulla Gazzetta di Modena, è secondo noi un esempio positivo per tutti.

… Un contratto in scadenza che sai non verrà rinnovato e la crisi economica che avanza. Siamo ad inizio 2010, e Marina Benatti, 52enne alla ricerca di un lavoro, ha scelto di non aspettare passiva davanti ad un computer un nuovo impiego che chissà quando sarebbe arrivato, ma ha voluto mettersi in gioco: ha scelto il volontariato.

Dopo un colloquio al Csv Modena, Marina è stata messa in contatto con Porta Aperta e lì ha iniziato il suo percorso come volontaria. “Rimanere disoccupati, soprattutto quando non si è più giovanissimi, ti crea un senso di frustrazione difficile da superare: ti senti inadeguato, inutile, pensi di non valere abbastanza. Fare volontariato invece ti riporta alla vita” ha raccontato Marina.

Senza contare poi che il volontariato, a quel che racconta Marina, fa bene anche al curriculum: “Sempre più spesso le aziende tengono conto anche di questo campo, nel valutare un candidato, perché impegnarsi per gli altri gratuitamente è sinonimo di volontà, di partecipazione e di impegno”.

Leggi qui la sua storia

ga('send', 'pageview');