Io vorrei restare a casa. Ma se una casa non ce l’ho?

Il nostro avvocato di strada Francesca Pecorari è stata una delle prime firmatarie di “Io vorrei restare a casa. Ma se una casa non ce l’ho?”. È la petizione che la sua associazione, “Avvocato di strada”, rivolge al governo italiano e a cascata a chiunque abbia poteri in materia.

Emergenza coronavirus e persone senza dimora. Si possono denunciare le persone senza casa perché non rispettano l’obbligo di stare a casa? Ecco il nostro appello a:
👉Presidente del Consiglio dei Ministri
👉Presidenti delle Regioni italiane
👉Sindaci dei Comuni
Devono intervenire al più presto, ognuno in base alle proprie competenze, perché nessuno venga lasciato solo. Per il bene di tutti. FIRMA ANCHE TU! 💪🖋
#vorreirestareacasa #nonesistonocauseperse

Qui la petizione 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

E resta aggiornato sulle attività di Porta Aperta


ga('require', 'displayfeatures'); ga('send', 'pageview');