Stefania, che ha sentito la necessità di dedicare tempo a una buona causa

Lei è Stefania Verzoni, preziosa volontaria al Dinuovo charity shop. Nella vita, Stefania lavora presso la Casa Museo Luciano Pavarotti per la Fondazione Luciano Pavarotti.
di Laura Solieri
«Ho iniziato la collaborazione con la società Pavarotti International nel 1993 – racconta – Conosco da tanto tempo Porta Aperta e le sue attività, in passato ho avuto anche contatti lavorativi per il Festival della Migrazione. Lo scorso novembre, a causa del Covid, ho dovuto sospendere il mio lavoro abituale e trovandomi con molto più tempo libero, ho sentito il desiderio e la necessità di impiegare almeno una piccola parte di questo tempo per una buona causa».


E così Stefania ha iniziato a fare volontariato a Dinuovo charity shop: «Mi piacciono le persone, poter stare a contatto con loro, è un modo per ampliare le mie conoscenze e relazioni. Quella al Charity Shop è un’attività carina, semplice , mi piacciono i vestiti e ho molto feeling con la commessa Valentina e nonostante ci sia un sacco da fare – vengono davvero tante persone – collaboro molto volentieri!

E’ un periodo davvero particolare, difficile ed impegnativo per tutti – conclude Stefania che fa volontariato anche in Caritas – Penso sia doveroso muoversi nel rispetto di tutte le regole ed adottare le cautele che questa pandemia richiede ma ritengo sia altrettanto doveroso continuare con le varie attività di solidarietà: ce n’è troppo bisogno!».

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

E resta aggiornato sulle attività di Porta Aperta


ga('require', 'displayfeatures'); ga('send', 'pageview');