Scatole di Natale a Porta Aperta: un grazie di cuore a tutti!

Un grazie a due persone speciali: Maja Argenziano e Simona Ielli che con il fantastico gruppo “Modena a domicilio e che informa” stanno regalando un Natale davvero speciale a Porta Aperta con l’iniziativa “Scatole di Natale” (quelle che vedete in foto sono solo una piccola anticipazione di tutte quelle che stanno arrivando 😍) 🎁🎁

«L’idea – spiega Maja – è nata da una delle tante straordinarie sinergie che la community Facebook MODENA IN VETRINA E A DOMICILIO costruisce ogni giorno: Simona Ielli che è un membro del gruppo ha chiesto se a Modena, come sta accadendo in altre città, volevamo portare avanti l’iniziativa di raccolta di scatole regalo natalizie per i meno abbienti e io che amministro la community non ho avuto alcun dubbio, ci saremmo fatti promotori di questa importante iniziativa di solidarietà.

Il gruppo MODENA IN VETRINA è nato durante l’inizio della pandemia con obiettivi di promozione delle attività e dei servizi di Modena e provincia, ma anche con lo scopo di mantenere vivo lo spirito di comunità e solidarietà dei cittadini.
E devo dire che è così e addirittura abbiamo sul gruppo persone che prima di trasferirsi a Modena, per esempio, chiedono informazioni e supporto e i cittadini rispondono con grande volontà di accoglienza.

La cittadinanza presente nella community, che oggi conta quasi 26.000 iscritti in un anno e mezzo di presenza sul web, ha subito risposto favorevolmente alla richiesta di solidarietà, a dimostrazione che una comunità virtuale come quella di un gruppo Facebook, può poi concretizzare nella realtà di tutti i giorni azioni importanti e che se usati bene, i social sono una risorsa grande, che accorcia le distanze.
Ci tengo a sottolineare che in questa iniziativa di beneficenza delle scatole di solidarietà, le famiglie aderenti coinvolgono nella preparazione anche i bambini, per trasmettere valori fondamentali come il rispetto per gli altri, la condivisione, la generosità.
Abbiamo scelto Porta Aperta perché è una serissima organizzazione di volontariato e io prima come membro e poi come Presidente di un Lions Club, ho potuto toccare con mano lo sviluppo concreto di tante attività di beneficenza che portano avanti e conosco il loro modo di operare, che fa la differenza sul territorio».

«Scatole di Natale – prosegue Simona – è un progetto nato a Milano lo scorso anno, in piena pandemia, dall’idea di Marion Pizzato, che ha riscontrato subito un grande successo (solo a Milano lo scorso anno sono state donate 53000 scatole).
A me è sembrata subito un’idea fantastica, e volevo assolutamente farla anche a Modena, è una cosa che costa pochissimo, coinvolge anche i bambini e la cosa più importante è che permette a tutti coloro che sono in difficoltà di avere comunque un dono e anche un po’ di speranza.
L’ho proposto al Gruppo sopra richiamato: siamo in 26000! Se avesse aderito anche solo un decimo di loro sarebbe stato un successo e così è stato! Ne sono davvero molto fiera.
Porta Aperta ha la gestione di tante realtà che si occupano di aiuto a chi ne ha bisogno; ho lavorato nel sociale vent’anni, so chi sono e a chi sono rivolti gli aiuti che ricevono, quando Maja me l’ha proposto ho accettato subito ed è partito così il passaparola. Sono certa che anche quest’anno Modena coglierà l’occasione di fare vedere quanto può essere generosa (e anche provincia, perché so che anche scuole fuori città si stanno organizzando) Ora è un po’ presto ma sono certa che prossimamente vedrete le foto di muri coperti da scatole regalo!».
Anche Marta’s Pizza di Modena e l’Istituto Comprensivo 2 di Modena (con le scuole primarie Galileo Galilei, San Geminiano ed Emilio Po e la secondaria Calvino) hanno aderito  con entusiasmo all’iniziativa “scatole di Natale” per Porta Aperta!
«La scelta è ricaduta sull’Associazione Porta Aperta in quanto realtà molto presente e conosciuta sul territorio modenese e che si occupa di fornire aiuto a chi ne ha bisogno – spiega la prof.ssa Antonella Stellato , Dirigente Scolastico Ic2 di Modena (in foto) – La nostra speranza è quella di raggiungere, con questo piccolo gesto, persone e famiglie in difficoltà e donare calore.

All’interno dell’offerta formativa dell’Ic2 grande importanza viene data a progetti di solidarietà nell’idea condivisa che è a scuola che si costruiscono i valori sociali e culturali di un paese. Al momento con Porta Aperta abbiamo in attivo altri due progetti: la “Merenda della Solidarietà” che è un progetto di educazione alla conoscenza e al supporto di realtà solidali presenti sul territorio, e GAP che è un progetto della scuola Galileo Galilei di corresponsabilità educativa organizzato dal comitato dei genitori che coinvolge le famiglie degli alunni.
Crediamo che avvicinare i bambini non solo ai valori della solidarietà ma anche a quello di una piccola rinuncia personale per il bene di tutti sia particolarmente importante soprattutto in questo periodo di grandi difficoltà sociali».

E’ possibile contribuire portando a scuola uno degli oggetti indicati, anche per dargli una nuova vita e una nuova storia: con il contributo di ciascuno si costruiscono scatole per tutti! E anche questo è un grande valore da trasmettere ai nostri ragazzi.
Un abbraccio pieno di gratitudine da Porta Aperta!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

E resta aggiornato sulle attività di Porta Aperta


ga('require', 'displayfeatures'); ga('send', 'pageview');